Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for febbraio 2011

Giovedì sera, mezzanotte e mezza, io dormo beata con i tappi, il Folle non riesce a chiudere occhio per colpa del vicino di casa fracassone che intrattiene cena con amici che urlano e ridono a squarciagola.

Esasperato manda un messaggio “Potete per cortesia abbassare la voce, qui sotto ci siamo noi”.

Si sente l’immediata reazione della ragazza che fa “Ohhh ma che palli questi!!!!”.

Il giorno dopo il vicino chiama incazzato.

La sua conclusione è:

“Voi non potete mandarmi i messaggi quando ho gente sopra perché mi fate fare brutta figura. Io non faccio casino e se lo faccio siete voi che non tollerate. Voi non potete abitare in un condominio, non sapete sopportare. La mia ragazza con i tacchi alle 3:30 della notte? Embè??? Perché dovrei forse dirle di non camminare???? Perchè a voi non bastano 5 ore di sonno? A me si!”

Per l’amministratore che abbiamo gentilmente consultato non c’è nulla da fare, è meglio allisciarlo il più possibile.

Ps: tanto per la cronaca tra due mesi il Folle ed io traslochiamo, appartamento all’ultimo piano di casa.

Annunci

Read Full Post »

Super Mario (mio padre) mi porta con sè negli oscuri circoli degli uomini duri.

Mi sento come un barboncino appena uscito da uno SPA per cani, quindi profumato e preciso.

E immaginate sempre questo cane pulito, educato, dai modi schivi e distanti, che giace dunque su uno sporco sedile di un camioncino Iveco.

Il cane si adatta schizzinoso, anzi osserva con curiosità il camion e trova questo scritto:

Capisce che i veri duri non scrivono appunti con una normale penna su un foglio normale, no, non sarebbe da veri maschi.

Il maschio vero 100% prende la matita da muratore, un pezzo di cartone e ci scrive sopra, ovviamente scrive cose DURISSIME.

“Trapano, filo zincato, tubo…sabbione”.

Come sarebbe a dire “sabbione”?

Il barboncino si gira e vede…

Ovviamente i finestrini del camioncino…sono aperti.

Insomma. Inizio a tossire, a lamentarmi, ho freddo, starnutisco, invece lui-il durissimo- sta tranquillo con sacchi di non so che sulla spalla, sembra un caterpillar, fa avanti e indietro.

Super Mario è proprio un mito…ok sei duro, l’ho già detto, ora però riportami a casa che devo farmi urgentemente una doccia.

Read Full Post »

Fatemi tornare normale!

Mi sono svegliata con la luna storta.

Ne parlo così magari mi passa e mi rilasso una buona volta, anzi probabilmente rileggendo capirò che sto parlando di cose veramente ridicole e poco degne di attenzione.

Sono incazzatissima.

Nella notte vengo svegliata da quella decerebrata della vicina di casa. Mi svegliano alle 11:30 i suoi tacchi 12, mi dico- va beh sono le 11:30 porto pazienza, cerchiamo di capire”.

Mi svegliano ancora alle 12:30. Per poi risvegliarmi nuovamente alle 3 :30. Lei, il volume della tv, i suoi tacchi e gli spostamenti del divano (Hanno la sala sopra la mia camera da letto).

Mi riaddormento pensando a quanto è cogliona la gente, visto che non è la prima volta che gli accenniamo ai loro rumori ad ore improponibili.

RIsposta di un anno fa: “Cioè io a casa mia non posso moderare la voce, neaache a mezzanotte, all’una,  è casa mia capisci?????”

Mi sveglio stamane, vado in bagno e vedo il nuovo vicino di casa che fa fare la piscia al cane sul giardino condominiale e sulla ruota della mia macchina.

Ora ditemi che io non devo arrabbiarmi perchè tanto sono tutte cazzate. Nel mondo la gente muore di sete e io mi incazzo per la piscia di un cane del cacchio????

Oggi devo tornare per l’ennesima volta alla Fiat poichè la Bravo km 0 ha un pò di problemi.

Mio padre mi stressa e poi delega me.

Non viene perchè dice che deve lavorare, allora ci vado io, puntualmente a me non mi si cacacano e quindi poi ci deve tornare mio padre.

Allora. Faccio tutto poi me ne vado al mare a passeggio e incontro una mia amica così torno normale.

Read Full Post »

Nelle lunghe passeggiate serali lungo la spiaggia Jò approfitta con delicatezza e rilassatezza per raccontare al Folle le novità sulla casa.

“Eh si! Sai, secondo me potremmo anche non fare così e risparmiare, poi così ed è più bello, ah sai ho parlato con il muratore, ah sai che il camino bla bla…”

Il Folle sopporta suo malgrado. Non vede l’ora che sta casa sia finita ed andarci ad abitare.

Jò ci mette un saccaccio di energia anche perché come ogni donna adora arredare casa.

Il Folle declassa l’argomento con un certo stile e mi fa:

“Senti ma ti immagini se un giorno qualcuno riuscisse a estrapolare la mia memoria e metterla in una biomassa e poi in un androide (…) e poi praticamente io potrei rivivere ancora e secondo te se poi mi dovessero iniettare anche altre informazioni, ecco, secondo te Jò potrei diventare ad esempio più saggio? Si dimmi Jò, ma tu credi che in fondo è l’informazione che fa migliore un uomo???”

Jò si spodesta così dalle mattonelle, dai mosaici, dal mobile giusto per la tv e inizia a seguire i discorsi del Folle.

“Dipende da che informazioni ti iniettano, eh si perché la saggezza non ha una sola dimensione, ha più campi di riferimento. Se parli di Filosofia diventi saggio per certi argomenti ecc…”

“Ah, uhm. Ma secondo te sarebbe bello vivere da androide???”

“Ehm…”

Insomma.

Alla fine non voleva fare un discorso filosofico, voleva semplicemente cambiare argomento e con un giro di parole convincermi per vedere l’ennesima volta “Ghost in the schell”.

Jò ha gioiosamente esclamato “Nooooooooo!!!! Ancoraaaaaaaaaaa!!!!!!”.

E comunque per la cronaca ieri  non l’abbiamo visto (C’era chi l’ha visto su raitre) e tantomeno lo vedremo stasera (C’è annozero su raidue).

Ecco, forse domani sera.

Va bene domani sera si.

L’ho detto.

Domani.

(Lei è davvero DURISSIMA)

Read Full Post »

Dalla Rete apprendo che:

1) “Sempre Storm Thorgerson racconta dell’umore estremamente incostante di Syd (Barrett), dicendo che spesso doveva tirarlo via da Lynsey (la sua ragazza), perché smettesse di colpirla in testa con un mandolino.”

2)  C’è chi russa perché ha un canale congenitamente stretto. In questo caso l’unico rimedio è l’applicazione di un “ventilatore a pressione positiva”, un dispositivo con una mascherina per il viso che pompa aria durante la notte, evitando che si russi e si abbiano apnee.


Read Full Post »

Ecco un frammento del mio passato, un ricordo senza tempo.

Ero piccolissima, una sensazione di noia, la ricerca di qualche passatempo in una casa di non so chi.

Con le gambette iniziai a girare per le stanze. Trovai un ripostiglio con una panca e sopra di essa un sacco di cappotti appesi.

CI salii sopra e come uno struzzo all’incontrario ficcai la testa dentro ai cappotti. Così ero invisibile a tutti, avevo dunque costruito uno dei miei tanti mondi fatti di boschi incantati, fate e dolci appesi a degli enormi alberi.

Nella mia nuova casa ci sarà spazio per il ripostiglio dei miei ricordi, così qualche volta potrò provare a riacciuffare quelle sensazioni passate che tanto piacere ancora mi danno.

 

Read Full Post »

The Arcore’s Nights

Tira more a potato’s hair than buoi carrett in Arcore’s nights…

Read Full Post »