Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for febbraio 2012

Storie

C’è una ragazza che lavora in una data azienda da due anni ed ha un contratto a progetto rinnovato ogni mi sembra 7 mesi.

Rimasta incinta ha informato il capo che l’ha subito rassicurata dicendole di non preoccuparsi che una soluzione comunque la si sarebbe trovata.

Il giorno stesso scopre per caso su un sito che l’azienda in cui lavora ha messo un annuncio di lavoro in cui si cerca la stessa figura professionale occupata da questa ragazza rimasta incinta.

In poche parole la licenziano.

Read Full Post »

Fantasie e non

Sabato sera con amici, tra un cocktail e l’altro, spuntano fuori delle confessioni ti dipo sessuale.

-una mia amica soffre di fobia del pene piccolo e del membro lungo e fino ed è inoltre convinta che la grandezza di una mano sia proporzionale a quella del membro relativo.

-un mio amico da bambino pensava ad un modo per simulare la vagina. Arrivò a questa conclusione: bistecca cruda ficcata ad U dentro ad un termosifone caldo.

E voi invece quando eravate bambini che strane idee avevate relativamente al sesso?

Read Full Post »

Capisco che la chiesa cercasse un atto di riconciliazione con i giovani, ma diavolo l’LSD nelle ostie mi sembra troppo!

Una normale messa domenicale in una qualsiasi parrocchia cittadina può tramutarsi all’improvviso nel caos: questo è quanto è accaduto domenica scorsa nella chiesa del Santo Spirito di Campobasso.

Tutto scorreva come in mille identiche funzioni religiose fino al momento dell’eucarestia quando, dopo aver ingerito le ostie, tutti i presenti si sono letteralmente scatenati.

C’era chi sosteneva di vedere il proprio santo prediletto, chi in balia di visioni infernali abbracciava il crocifisso, chi rubava il calice del vino al prete, il povero don Achille, costretto a nascondersi in confessionale inseguito da due vecchine che lo prendevano a borsettate dandogli del demonio.

Padre Achille, approfittando della bolgia è riuscito poi a seminare le due donne e si è involato verso la sagrestia, dove ha chiamato le forze dell’ordine che sono riuscite a sgomberare l’edificio, nonostante le resistenze dei fedeli che hanno iniziato una guerriglia convinti fossero “cavalieri dell’apocalisse”.

“Mai visto niente del genere e sono stato al G8” ha dichiarato uno sconvolto poliziotto. Il fenomeno è stato spiegato dalla polizia scientifica con la definizione di “ergotismo”, una intossicazione cronica di origine alimentare provocata da farine di cereali contenenti gli sclerozi della segale cornuta, il principio di base dell’LSD.

Pare infatti che la farina usata per le ostie fosse infetta e allucinogena; l’effetto di questa droga è quasi istantaneo e sopravviene in meno di un minuto quando è assunta sotto questa forma.

Il famoso detto “non essere farina da ostia” ha da oggi un signifcato in più.

 mercoledì 22 febbraio 2012, 18:49

Read Full Post »

Storie assurde

Ogni anno migliaia di flip flop vengono perse nelle spiagge indiane per poi entrare in mare aperto e finire il loro viaggio nelle coste del Kenya dove qui vengono raccolte.

Qualcuno- un designer olandese- ha ben pensato di riciclarle per creare delle lampade e dei vasi.

Read Full Post »

Numeri

1 Cinesina

5 Snap di limoncello

2 Vodka Lemon

Ps: la Morte accanto alla Cinesina è una semplice allegoria di ciò che sarebbe successo più tardi…

 

Read Full Post »

Sandwich di melanzane ripiene con sottiletta e prosciutto cotto, avvolte nell’uovo e nel pangrattato.

Timballo di verdure con sfoglia di spinaci.

Il tutto fatto da me con grande AMMMORE.

Si prospetta una weekend mangereccio.

ps: ma quand’è che sono diventata così estremamente ripugnantemente schifosamente CASALINGA INSIDE?

Read Full Post »

Marketing pesa 5 kg

Ho pesato tutto il materiale che mi serve per studiare il prossimo esame: Gestione Aziendale.

Pesa 5 Kg.

Da oggi inizio a pregare il Signore.

Read Full Post »

Impressioni

Stamattina L’Aquila mi accoglie con tanto sole, con una luce abbagliante che avvolge tutta la città, un manto nevoso che la rende ancor più impervia, ghiaccio ovunque, cinque gradi sotto zero.

La periferia è diventata il nuovo centro cittadino; essa, a distanza di molti mesi appare diversa da come l’avevo lasciata, tante case ristrutturate, tutte imbiancate con colori accesi, tonalità forti dall’arancione al rosso, dal cielo al blu, forse per dare un tocco di allegria ad una città piegata su se stessa.

Non manco di visitare la zona rossa, ci passo in macchina e mi faccio tutta via XX settembre.

Mi guardo intorno per l’ennesima volta e penso che è quasi ovvio che tutto sia rimasto fermo a 4 anni fa, poiché il centro è tutto da rifare daccapo. E per rifare daccapo un intero centro cittadino, dove in passato pullulava di universitari, lavoratori, mercati, negozi, locali e chi più ne ha più ne metta… dicevo che per rifarlo ci vuole veramente un sacco di tempo e di soldi.

Prima di lasciare la città passo di fronte a Collemaggio… la sua vista mi rinfranca… appare così, bella ristrutturata e resa ancor più affascinante da quel tappeto bianco e quegli alberi che le fanno da cornice movimentando un poco la prospettiva.

 

 

Read Full Post »

Ma voi, quando andate a fare spesa, in quale reparto sostate di più in assoluto?

Io spesso non riesco a smuovermi dall’area biscotti, merende, cioccolata! Per me la colazione del mattino è uno dei momenti più importanti che voglio gratificare con i giusti sapori e questo comporta una notevole riflessione nell’atto della spesa.

Read Full Post »

Lupercalia

Che il Sacro Caprone della fertilità possa benedirvi tutti, in questo giorno dell’ammmmore.

Per chi non lo sapesse…

La ricorrenza di San Valentino ha sostituito in epoca cristiana i lupercalia romani, celebrati il 15 febbraio; questi riti erano però dedicati alla fertilità e non all’amore romantico.
Le origini della festa sono comunque avvolte nel mistero. Secondo una leggenda narrata da Ovidio, al tempo di re Romolo vi sarebbe stato un prolungato periodo di sterilità nelle donne. Donne e uomini si recarono perciò in processione fino al bosco sacro di Giunone, ai piedi dell’Esquilino, e qui si prostrarono in atteggiamento di supplica. Attraverso lo stormire delle fronde, la dea rispose che le donne dovevano essere penetrate da un sacro caprone sgomentando le donne, ma un augure etrusco interpretò l’oracolo nel giusto senso sacrificando un capro e tagliando dalla sua pelle delle strisce con cui colpì la schiena delle donne e dopo dieci mesi lunari le donne partorirono.

Read Full Post »

Older Posts »