Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Piccola Town Sun Beach’ Category

Passeggiata mattutina sul lungomare con un’amica.

Ci fermano due testimoni di Geova.

“Esiste la Trinità?”

La mia amica catecumene dice di si e loro dicono di no perché la Bibbia non ne parla.

Fanno per rivolgersi a me, la mia amica li ferma “Lasciatela stare lei che è sconsacrata”.

Questi si imbarazzano, iniziano a balbettare. Mi lasciano “Svegliatevi” perché sperano che io possa convertirmi grazie alla lettura di questo giornalino, provano ad iniziare un discorso con me su Dio, li fermo all’istante e scappo con la mia amica.

Al ritorno ci rifermano.

“Sono mai esistiti Adamo ed Eva?”

La mia amica dice di no, sono solo forme allegoriche per spiegare la relazione dell’uomo con Dio, questi invece credono fermamente nella loro esistenza.

Io sono abbastanza scocciata da tale fanatismo in un mercoledì mattina dove l’unica cosa che voglio fare è CAMMINARE SENZA ROTTURE DI PALLE.

Quindi per l’ennesima volta scappo.

CI fermano due vecchi… sono testimoni di Geova.

Esibisco il mio giornalino “Ci hanno già fermato!” e ci lasciano andare.

Conclusione: “Uno SVEGLIATEVI! al giorno toglie il Testimone di Geova di Torno” ovvero il segreto per non essere fermati da testimoni di geova è dire di essere stati già fermati da testimoni di geova.

Amen.

Osanna.

 

Annunci

Read Full Post »

Neve

Un paesaggio derubato dai colori

da un manto innevato che sottrae anche i rumori.

Solo il canto del faro in lontananza

che rimbomba tutto il giorno con costanza.

Read Full Post »

Read Full Post »

Sto aspettando in silenzio la neve.

Voglio la neve, voglio fare un pupazzo di neve, voglio fare le foto sulla neve.

Amen.

Ps: da voi ha nevicato?

Read Full Post »

Andare alla festa anni 80 organizzata dal comune, rincontrare per caso tutti i tuoi compagni di gioco avere 20 anni in più, mentre nel frattempo dei gruppi suonano dal vivo Madonna, i Queen, il Pranzo è servito versione Metal, Auguri COcacola, e nel contempo guardi immagini proiettate di oggetti-film-cartoni-programmi anni 80… fa troppo male dentro!

 

Read Full Post »

Vicini di casa:

1) Nonno Gino: ci ha regalato una bottiglia di vino cotto (annata 2006) e un dolce agli amaretti delizioso fatto da lui come dono di benvenuto. Non si fa problemi a dirti che bisogna sposarsi, andare a messa, rimettere in garage lo scooter se fuori piove, innaffiare le piante. Spesso parla della morte. Mi fa sempre gossip su tutto il vicinato. Da quello che ho intuito è un quartiere un cui più o meno tutti hanno le corna.

2) La dirimpettaia balcone ovest: esce in balcone in mutande senza farsi troppi problemi e butta l’acqua sporca del suo balcone sui vestiti puliti di quella di sotto che bestemmia all’istante.

La mia gatta ha l’amante.

E’ un gattino bianco e rosso, con un campanello più bello del suo. Lui la viene spesso a chiamare, si mette sul muretto sfidando l’ira dei miei due cagnolini e miagola.

Lei come lo sente esce di casa, lo raggiunge e iniziano a giocare nei giardini… per la disperazione dei due cani che sono gelosi fino all’ossessione.

Poi quando sono stanchi si fermano a dormire insieme sulla sedia a dondolo della vicina di casa.

Read Full Post »

Metamorfosi

Scegliere lo chalet (ndr. stabilimento balneare) giusto e viverlo per 5 mesi qui a piccola town sun beach è veramente cosa fondamentale e giusta.

IL nostro nuovo chalet è fichissimo: ha il campo da beach, il ristorante, la pizzeria, la gelateria, il biliardino, un sacco di sedie coperte da grossi ombrelloni esotici  dove mangiare gelati, panini e giocare a carte, ha davanti una piadineria ed è vicinissimo alla casina in cui tra meno di un mese andrò a vivere.

Ieri è stata una giornata perfetta: mattino partita a beach, panino sotto lo chalet, caffè, gelato, biliardino, partita a beach nel pomeriggio.

La sera, complice un piacevolissimo vento delicato, abbiamo passeggiato brevemente per il centro cittadino.

Accarezzati da questa brezza più estiva che primaverile siamo andati a casa di amici a mangiare pizze, hot dog e gelati.

In un attimo il vento ha cambiato di direzione, intensità e temperatura, è arrivato il freddo e con lui la pioggia a lambire una città intera e con lei l’illusione dell’estate.

Oggi il mare è diventato crespo con mille sfumature arrabbiate, rompendo dunque quelle acque calme e limpide tipiche di questo weekend.

Ora la città è dominata da un fortissimo vento che rende sordi tutti gli altri rumori.

Insomma. Una metamorfosi inquietante per quanto rapida.

Read Full Post »

Older Posts »